Rimedi per Tonificare le Gambe e migliorare la circolazione

Specialmente durante la stagione fredda ci muoviamo poco. Stiamo fermi, magari immobili sulla sedia del nostro ufficio e quindi le gambe tendono a perdere tono muscolare, forma e ad accumulare grasso, ma non solo, la pelle si secca. C’è bisogno quindi di un rimedio per tonificarle e per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, che ha, come conseguenza, la formazione di cellulite e pelle a buccia d’arancio .

Per natura le gambe sono povere di ghiandole sebacee: la pelle, poco protetta e nutrita, è facile alla secchezza. Se si aggiunge il fatto che indossare calze e pantaloni toglie ossigeno e nutrimento, si spiega perché in inverno le gambe sono spesso secche e ruvide, a volte al punto da provocare un po’ di prurito. Basta prendere l’abitudine, dopo il bagno o la doccia, di applicare un balsamo che, grazie a complessi idratanti con oli e burri vegetali, restituisce l’idratazione e il nutrimento di cui si ha bisogno per ritrovare morbidezza.

gambe donna

Sulla dose meglio abbondare: se si applica alle 20 di sera, si può essere generosi lasciando che rimanga sulle gambe come se fosse un impacco, eliminando solo l’eccesso con una velina. Indispensabile è lo scrub: i suoi microgranuli, spesso di origine vegetale, portano via le cellule morte, superficiali, stimolando in profondità il rinnovamento cellulare. Lo scrub si usa una volta alla settimana, sciacquandolo bene e appliccando poi la crema idratante.

In Inverno il grasso si concentra sulle cosce

Un’alimentazione più calorica, il freddo che impigrisce. E facile in inverno ritrovarsi con qualche adiposità in più a livello di cosce e ginocchia. Fare un po’ di moto e controllare ciò che si mangia è utile. A ciò si può aggiungere l’aiuto di un cosmetico snellente, formulato con principi attivi ad azione lipolitica, che favorisce il processo di smaltimento dei grassi, usato con regolarità interviene sugli accumuli adiposi rimodellando la gamba. L’ideale è applicare il prodotto dopo lo sport: la circolazione è più attiva e questo aumenta l’assorbimento e l’ efficacia snellente. Valida la soluzione di fare il trattamento dopo la doccia, quando i pori aperti dal calore sono più ricettivi. L’applicazione si può accompagnare con un massaggio che aiuta a mobilizzare i grassi, favorendone l’eliminazione.

Gambe pesanti e gonfie

In inverno, complici i riscaldamenti a pavimento, ma anche per l’uso di indumenti stretti e calzature pesanti, la circolazione di ritorno che dalle gambe arriva al cuore può subire un rallentamento: i liquidi ristagnano, i piedi si gonfiano, le gambe diventano pesanti e diffìcili da muovere. La prima buona regola per evitare questi fastidiosi inconvenienti è controllare quello che si indossa: stivali imbottiti che scaldano in maniera eccessiva il piede, soprattutto se indossati a lungo e in luoghi riscaldati, pantaloni o indumenti intimi che stringono all’inguine, elastici che lasciano i segni, ostacolano il flusso circolatorio e favoriscono la comparsa di gonfiori.

esercizio affondo gambe donne

Rimedi per migliorare la circolazione delle gambe

Muoverle appena possibile: fare due passi per l’ufficio, alzarsi più volte sulle punte, salire le scale e camminare a passo spedito o fare una nuotata mettono in moto dolcemente la circolazione. Anche indossare calze a compressione graduata, dai 40 ai 60 denari, può essere utile, soprattutto quando si sta in piedi o sedute a lungo.

Alla sera, dieci minuti con le gambe alzate sono un toccasana, così come l’uso regolare di una formula defaticante, a base di principi attivi come centella. Rusco, ippocastano e flavonoidi di origine vegetale, ad azione protettiva sui capillari; aiutano a mantenere fluido il sangue e con l’effetto rinfrescante regalano leggerezza. Sono ideali alla sera dopo la doccia quando le gambe sono stanche, o al mattino per un’azione preventiva.

Come tonificare i muscoli delle gambe

Nella stagione fredda ci si muove di meno, c’è scarsa ossigenazione per via degli indumenti: è facile, che l’interno coscia quindi “ceda”. Per tonificare i muscoli, basta, da sedute, stringere con forza tra le ginocchia una palla ben gonfia. La contrazione va mantenuta per almeno trenta secondi. Anche la doccia alternata, calda e fredda, tonifica. Serve, poi, ogni giorno una formula rassodante. Il mercato cosmetico ne propone di specifiche per la zona dell’interno coscia, a base di principi attivi elasticizzanti e tonificanti, come l’elastina e il collagene, spesso associati a flavonoidi che favoriscono il micro circolo.

Gli esercizi da fare

Dotatevi di manubri da 2 Kg o da 4 Kq, decidete voi, dovete sentire le gambe sforzare intorno all’ ottavo affondo su 10. Ftae 4 ripetizioni. Stiamo parlando dei classici “affondi”. Andate avanti con una gamba tenendo i manubri e poi passate all’altra gamba, cercate di fare un passo ben definito. Qui sotto nel video ci sono gli esercizi da fare, bastano 15 minuti al giorno.