Massaggiatore Anticellulite Elettrico, qual è il migliore

La cellulite, conosciuta anche col nome di “pelle a buccia di arancia”, è un inestetismo della pelle che interessa in particolar modo le donne, indipendentemente dall’età. Essa si manifesta sotto forma di irregolarità a livello dell’epidermide e si localizza principalmente sulla zona delle cosce, dei glutei, dell’addome, delle braccia e delle ginocchia. Le cause sono numerose, tant’è che possiamo affermare che la comparsa della cellulite è facilitata da una predisposizione genetica e/o ereditaria, dal sovrappeso, da una vita sedentaria e dall’insufficiente assunzione di acqua.

Risolvere tale problematica non è semplice, sebbene i rimedi proposti siano numerosi. Il nostro consiglio è quello di contrastare la cellulite con attività fisica, corretta alimentazione ed in particolare massaggi anticellulite. Se non disponete di tempo a sufficienza per recarvi da uno specialista per l’esecuzione di tali massaggi, la soluzione migliore è acquistare un massaggiatore anticellulite elettrico.

A cosa serve il massaggiatore anticellulite elettrico

Il massaggiatore anticellulite elettrico è un dispositivo particolarmente efficace, utilizzato per combattere e contrastare la cellulite. Il massaggio anticellulite è infatti molto importante per la risoluzione di tale problematica, in quanto capace di assorbire in maniera rapida i vari prodotti applicati sulla pelle per la cura dell’inestetismo e di stimolare la circolazione.

Se non altro la cellulite si forma proprio a causa di un’alterazione della microcircolazione sanguigna, la quale va a compromettere il processo di lipolisi e genera una ritenzione di liquidi che si localizzano, assieme al grasso, tra gli spazi intercellulari. I massaggi sono non solo in grado di riattivare il microcircolo, bensì di garantire un’azione esfoliante che rende di conseguenza la pelle più liscia e luminosa.

Il massaggio tradizionale richiede di essere effettuato frequentemente e con una certa costanza, nonché con l’esecuzione di movimenti dal basso verso l’altro per un tempo pari ad almeno 10 min. Il massaggiatore elettrico, invece, permette l’esecuzione del trattamento con la stessa efficacia, ma ad un’intensità regolabile e in un tempo sicuramente minore.

Il miglior massaggiatore anticellulite (il modello aspira-cellulite)

La lista dei prodotti acquistabili è davvero vasta e non vogliamo propendere per un modello piuttosto che per un altro. Tuttavia, se esiste un prodotto su cui ci sentiamo di sbilanciarci è proprio il Vacuum, e provandolo soltanto noterete la differenza.

aspiracellulite

Guarda il VACUUM

Vi abbiamo lasciato un invito particolare al suo acquisto, vi basterà compilare il modulo e pagarlo soltanto alla ricezione, senza dover per forza utilizzare una carta. Con il Vacuum Cellulite non potrete che restare soddisfatti della prova, anche perché più che un tradizionale massaggiatore questo è un vero e proprio aspiracellulite!

Guarda il VACUUM

 

I massaggiatori anticellulite elettrici più venduti online

Reperire ed acquistare un massaggiatore anticellulite elettrico in negozi fisici non è un’impresa semplice, in quanto rischierete di confrontarvi con una serie di prodotti costosi e poco efficienti. Il nostro consiglio è infatti quello di procedere all’acquisto online e di comprare il prodotto che più si adatta alle vostre esigenze, scegliendo tra i numerosi modelli che un sito Internet come Amazon è in grado di offrire. La scelta sarà semplificata dalle recensioni e dai commenti che gli altri utenti hanno lasciato dopo aver acquistato il dispositivo. Tra tutti i modelli presenti in commercio abbiamo selezionato per voi i massaggiatori elettrici migliori e ve li proponiamo di seguito.

Differenza tra massaggiatore manuale ed elettrico

Prima di procedere all’acquisto del vostro massaggiatore anticellulite elettrico è bene evidenziare i vantaggi di cui lo stesso dispone rispetto al modello manuale. La differenza più evidente riguarda sicuramente l’alimentazione, tant’è che il dispositivo elettrico necessita di un cavo o di pile per il funzionamento; ciò è necessario per la rotazione delle sfere, rotelle o setole massaggianti di cui è dotato.

Il massaggiatore elettrico, infatti, permette l’esecuzione del trattamento proprio grazie alla presenza di tali elementi che premono al di sopra del punto desiderato mediante movimenti circolatori che la mano esercita mentre impugna l’apparecchio. In tal modo lo sforzo applicato è sicuramente minore rispetto a quello che il massaggiatore manuale richiede. In più l’intensità delle testine è regolabile, adattandosi in tal modo a qualsiasi tipologia e/o grado di cellulite.

  • Massaggiatore anticelllulite elettrico: come accennato già poc’anzi, questa tipologia di massaggiatore funziona a corrente elettrica tramite cavo, oppure con pile. Si tratta di un apparecchio che dispone di numerose testine massaggianti che si diversificano tra loro per forma e dimensione e, tramite azione rotante, sono in grado di massaggiare la zona interessata. Il massaggiatore elettrico si rivela essere il dispositivo ideale per coloro che non dispongono di tempo a sufficienza per un trattamento manuale e richiedono l’utilizzo di un apparecchio rapido ed efficace, nonché capace – grazie ai numerosi livelli di intensità di cui è dotato – di interessare diverse zone del corpo ed adattarsi a diversi tipi di cellulite.
  • Massaggiatore anticellulite manuale: questa tipologia di massaggiatore richiede di essere gestita completamente dall’utilizzatore; è anch’essa dotata di testine ed altri elementi massaggianti, sebbene non ruotino su sé stessi. Ciò che differenzia il massaggiatore manuale da quello elettrico, in particolar modo, è l’azione meno intensiva – seppur adeguatamente efficace – che è in grado di offrire, sebbene si tratti di prodotti meno dispendiosi e facilmente trasportabili.

Tipologie di massaggiatore

Prima di cimentarvi nella scelta e nell’acquisto di un massaggiatore elettrico, è fondamentale conoscerne le caratteristiche strutturali e le tipologie presenti in commercio che si diversificano proprio per aspetto estetico. Tuttavia la scelta della tipologia è esclusivamente personale e soggettiva, in quanto determinate caratteristiche potrebbero interessare qualcuno e risultare completamente indifferenti ad occhi di altri. Vediamo di seguito di quali si tratta ed in che modo si differenziano l’un l’altro.

  • Massaggiatore anticellulite con manico: si tratta di una tipologia che si adegua ad ogni zona del corpo, anche quelle difficilmente raggiungibili come la spalla e la schiena; tuttavia per tale ragione risulta essere particolarmente ingombrante e funziona soltanto se collegato mediante l’apposito cavo.
  • Massaggiatore anticellulite con maniglia: questa tipologia, invece, è particolarmente indicata per il trattamento di cosce, glutei, gambe e braccia; si rivela ergonomico e pratico da maneggiare, nonché adatto sia ai modelli elettrici che a quelli manuali.
  • Massaggiatore anticellulite ad anello: si tratta di una tipologia trasportabile – in quanto unicamente manuale – che può essere utilizzata in palestra o sotto la doccia. Tuttavia dispone dello svantaggio di essere meno potente ed intensa di quella elettrica.

Funzionalità

Alcuni massaggiatori anticellulite elettrici presenti in commercio sono in grado di prevenire e trattare anche altri inestetismi, mediante l’utilizzo di particolari funzioni e/o accessori extra. Vediamo di seguito di quali si tratta ed in che modo rendono l’apparecchio versatile.

  • Testine: alcuni modelli di massaggiatore con manico presenti in commercio consentono di cambiare la testina, così da permettere l’utilizzo del dispositivo anche in altri ambiti, evitando che il massaggio coinvolga unicamente l’epidermide. Le testine utilizzabili sono solitamente realizzate con setole per la detersione della pelle, per l’assorbimento dei cosmetici, esfolianti, massaggianti.
  • Raggi infrarossi: questa tipologia di funzionalità permette ai massaggiatori di diventare dei dispositivi utili alla cura di dolori muscolari e non. I raggi infrarossi, infatti, sono delle onde elettromagnetiche in grado di penetrare profondamente nella pelle, donando calore, rilassando i tessuti muscolari e sciogliendo la tensione di zone critiche come spalla e collo; in più le proprietà dei raggi influiscono sull’ossigenazione dei tessuti e l’espulsione delle tossine. Si tratta di massaggiatori adeguati a coloro che presentano tendiniti, dolori a muscoli, a schiena e contratture varie.
  • Massaggi: la maggior parte dei modelli di massaggiatore elettrici presenti in commercio sono utilizzati unicamente per il sollievo di zone dolenti che interessano in particolar modo le spalle e la schiena. Si tratta di trattamenti che quasi tutti gli apparecchi di questo tipo possono eseguire, ad eccezione di quelli dotati unicamente di testine tonde che rendono scomodo l’utilizzo su zone posteriori di gambe, braccia, cosce e schiena.

Consigli

Per quanto il massaggiatore anticellulite elettrico sia efficace nel prevenire e combattere la cellulite, non bisogna credere che l’utilizzo raro dello stesso possa apportare benefici. Esso va infatti utilizzato con costanza e moderazione, nonché associato a delle regole e dei consigli fondamentali. Analizziamoli di seguito.

  1. Applicare una crema idratante o un siero anticellulite prima di effettuare il trattamento.
  2. Evitare uno stile di vita sedentario ed eseguire attività fisica regolare.
  3. Bere quantità di acqua notevoli ed alimentarsi in maniera salutare.
  4. Evitare e/o limitare il consumo di sigarette e bevande alcoliche.

Massaggiatore anticellulite elettrico prezzi

I massaggiatori anticellulite elettrici presentano un prezzo particolarmente accessibile che si aggira intorno ai €50 per i modelli muniti di manico e varia dai €15 ai €30 per quelli tondi. I costi aumentano se si tratta di apparecchi generici – trattati nel paragrafo precedente – che sono in grado di coinvolgere diverse zone del corpo e massaggiarle, oltre che a prevenire e curare la cellulite. In tal caso il prezzo va da un minimo di €70 ad un massimo di €100 circa.